never ending curtains – happy ending

Dopo un mese e mezzo di lavoro, le tende sono pronte 🙂
Per dovere di cronaca però devo precisare che, ad oggi, ne ho realizzate solo 3 su 4 perchè, tra misure sbagliate (ho ordinato 370 cm di tessuto invece che 420…) e tagli azzardati ho bruciato 40cm di tessuto…e quello che restava non era sufficiente.
Poco male, ho già ordinato on line un altro pezzo di tessuto (sono recidiva) e conto di chiudere il capitolo “tende” al più presto…con un lieto fine al 100%.


curtains_foto
curtains_foto2

curtains_foto3

Al di là della bruttezza delle foto (prima o poi imparerò a farle…), il risultato dal vivo è davvero ottimo: sono dritte, ben fatte, lasciano passare la giusta intensità di luce coprendo la vista dei palazzi dall’altra parte della strada che non è proprio un panorama mozzafiato.

IL TAGLIO DEL TESSUTO

Senza dilungarmi ulteriormente sugli errori commessi, ecco il procedimento – corretto! – per realizzare le tende. Come accennavo nel post precedente, dovevo realizzarne 4 utilizzando due tessuti diversi.
Le misure finali dovevano essere:

– 2 tende da 50×150 – tinta unita
– 1 tenda da 50×150 – Sangallo
– 1 tenda da 50×245 – tinta unita

La fase più importante è ovviamente quella del taglio del tessuto.
Ad ogni misura “finita” ho aggiunto:

– 10 cm in larghezza
– 12 cm in lunghezza

Lo schema corretto per posizionare i tre teli tinta unita senza sprecarne neanche un centimetro è questo:

curtains_01

CONFEZIONARE LA TENDA

Una volta tagliati i tre teli, bisogna segnare su ciascun tessuto alcune misure chiave (che io considero indipendenti dalla lunghezza della tenda):
– 5cm sul bordo superiore
– 5cm su ogni lato (in modo da avere un orlo importante di 2.5cm)
– 5+2 cm sul bordo inferiore

curtains_02

I bordi laterali vanno ripiegati a metà per due volte (prima a 2.5 cm dal bordo e poi a filo), e la stessa cosa va fatta per il bordo superiore. è importante seguire questo ordine – prima i lati, poi il bordo superiore – perchè su quest’ultimo andrà poi applicato il velcro.
L’altezza dell’orlo inferiore dipende molto dai gusti, è però importante che sia sufficiente per permettere l’inserimento del peso di alluminio, che terrà dritta la tenda. Nel mio caso, avevo un peso alto 4cm, quindi ho scelto di realizzare un orlo di 5cm.
Per prima cosa ho piegato il bordo a 7 cm, e poi l’ho ripiegato ancora su se stesso di 2 cm, facendo la cucitura il più in alto possibile.

Una tenda è pronta. Seguire il medesimo procedimento per realizzare tutte le altre.

Raccontato così sembra un lavoro da mezz’ora, ma posso assicurare che è stata un’impresa biblica!

Il prossimo weekend voglio dedicarmi a qualcosa di molto più semplice, mentre aspetto che arrivi il tessuto per realizzare l’ultima tenda mi merito un progetto brainless.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...